skip to Main Content

The Monday

Settimanale di politica, economia, affari, finanza, cronaca giudiziaria&locale e investigation

il lunedì Video

3 Video

    Dopo la luna di miele c’è un intero rapporto da proteggere, Schlein giace su una buona base di consenso e popolarità

    Dopo la luna di miele c'è un intero rapporto da proteggere, Schlein giace su una buona base di consenso e popolarità

    Dopo la luna di miele c’è un intero rapporto da proteggere, Schlein giace su una buona base di consenso e popolarità

    Alcuni quotidiani danno Elly Schlein come prossima all’uscita di scena tra i vertici di Palazzo Chigi. Non ci sbilanciamo dicendo che sono fesserie perché non abbiamo la sfera di cristallo ne tanto meno possiamo prevedere con così largo anticipo lo scenario futuro politico italiano.

    I quotidiani in questione si aggrappano alla confusione del PD su tre rotte principali:

    1. La linea politica ancora non chiara e trasparente
    2.  L’esecutivo ancora incerto
    3.   Lo stacco del Centro Destra in Friuli a dispetto del Partito Democratico

    Bisogna ammettere che non hanno tutti i torti i detrattori della Schlein, ma cominciamo a fare un po’ di chiarezza.

    La linea politica da adottare è ancora incerta, ma a noi pare più che normale. L’esigenza di intercettare i bisogni dei fedelissimi del PD e di intercettare quelli di un nuovo elettorato per fidelizzarlo richiede tempo e la sola Elly non può coprire con la propria immagine tutti i bisogni che dovrebbe o potrebbe.

    La classe dirigente del Partito Democratico non è unita, è vero, ma siamo in fase iniziale, una volta adottata una leadership chiara e una linea comune a tutte le correnti interne allora si potrà procedere con il passaggio successivo: ovvero dettare il proprio programma e raccogliere quanto più consensi possibile.

    Sul risultato in Friuli. Era troppo presto per sradicare un’identità politica così ben radicata all’interno della regione Veneta.

    Troppo presto anche per il trionfo di consensi di Elly.

    Questo articolo ha 0 commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back To Top