Home Apertura Andate a votare

Andate a votare

3
0
Andate a votare

Andate a votare

“Libertà e democrazia non sono affatto diritti scontati.” Silvio Berlusconi fissa alcuni concetti tendenti a instaurare un rapporto migliore con il popolo Italiano che da alcuni anni – una buona parte almeno – non vota più, disinteressato dalla vita e dall’attività poltica.

“Nel mondo, nel 2023, soltanto un abitante della terra ogni otto può esercitare liberamente il diritto di voto.” Non ha torto il Presidente di Forza Italia, preoccupato degli ultimi dati registrati rispetto alle affluenze alle urne e ribadisce: “La nostra democrazia ha certamente tanti difetti, ma è un bene prezioso che dobbiamo custodire gelosamente.  C’è chi ha dato la vita per ottenerla, noi non possiamo sprecarla. Democrazia significa voto e l’astensionismo mina alla radice il funzionamento del sistema democratico. Quando chi ci governa è scelto da una minoranza, allora è quella minoranza che decide il futuro di tutti. Anche il nostro.” Un appello sincero quello del Cavaliere che ancora una volta invita gli italiani alla responsabilità civile e a non lasciare nelle mani di pochi il destino di tanti. Ammettendo di essere perfino dalla parte di chi, l’astensionismo lo subirebbe in maniera negativa.

Ragionevole è dare atto all’ex Premier che i concetti espressi tramite la sua redazione sono concetti che vanno al di là dello schieramento al quale si appartiene, ma invocano responsabilità, coraggio e civiltà, in un paese che di questi tre valori sembra senta ne possa fare a meno , ma non è così.

Bisogna saper discernere quando è giusto astenersi e in che misura e in che modalità dal comune menefreghismo dettato dal: “Tanto non cambia niente.” Non è vero, alcune cose cambiano, bisognerebbe essere più attenti, seguire un minimo l’evoluzione e l’assetto socio economico del paese, e ci si renderà conto che votare ruota il timone di chi ci governa, se non in toto, almeno in parte.

Si perché poi entrano in gioco altri contesti, altre regole, altri scenari, uno su tutti quello Europeo.

Ma l’astensionismo rimane una forma di non espressione che ripetiamo lascia il destino di tutti nelle mani di pochi.

Articolo precedenteJuventus ‘di nuovo’ sotto indagine, scoppia il caso partnership “sospette”
Articolo successivoDe Benedetti esagera, ma sul rapporto tra Meloni e l’Unione non dice falsità

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui