skip to Main Content

The Monday

Settimanale di politica, economia, affari, finanza, cronaca giudiziaria&locale e investigation

il lunedì Video

3 Video

    Cari agricoltori…

    Cari agricoltori,

     

    la vostra protesta, secondo me, è legittima.

    Dover essere obbligati ad abbassare il prezzo, quindi a vendere sotto prezzo stimato, presi in considerazione i costi e le spese di produzione, a causa dell’importazione del grano canadese, che tra l’altro pare sia semi nocivo, il quale viene venduto ad un prezzo più basso e quindi appunto vi costringe a rivedere il vostro tariffario è legittimo.

     

    Farsi venire idee come bloccare Sanremo sarebbe una follia sciocca che più sciocca non si può.

     

    Non solo non otterrete niente ma vi inamicherete gran parte dell’Italia che vi odierà.

     

    Le proteste vanno fatte usando la testa, non minacciando eventi che per tradizione hanno accompagnato l’Italia in tutti questi anni all’incominciare dell’anno nuovo.

     

    Le aziende che usano grano canadese o grano australiano probabilmente, attraverso una mediazione, compreranno entrambi i prodotti, quelli locali e quelli import, quindi bisogna stare calmi.

     

    In più ricordo a tutti che si il protezionismo è necessario per le imprese soprattutto quelle piccole che non esportano, ma è anche vero che debellare i commerci esteri tende a schierare nel tempo ostilità che non godendo dell’assicurazione affaristico economica può sfociare in situazioni drammatiche.

     

    I commerci esteri vanno tutelati mantenendo lo stesso una semi tendenza al protezionismo.

     

    Non per difesa delle aziende che comprano la materia prima dall’estero ma per non trovarci senza partner internazionali nel caso in cui il paese ne abbia bisogno.

     

    Quindi vi auguro che la vostra lotta ottenga dei risultati ma che non sfoci in violenze gratuite con chi non c’entra.

     

    Giovanni

    Questo articolo ha 0 commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back To Top