skip to Main Content

The Monday

Settimanale di politica, economia, affari, finanza, cronaca giudiziaria e investigation

il lunedì Video

3 Video

Covid, tornano i fantasmi, De Iaco: “C’è ancora tempo per il vaccino”

Covid, tornano i fantasmi, De Iaco: "C'è ancora tempo per il vaccino"
Covid, tornano i fantasmi, De Iaco: “C’è ancora tempo per il vaccino”

Covid, tornano i fantasmi, De Iaco: “C’è ancora tempo per il vaccino”, le dichiarazioni di De Iaco

“Solo nel Lazio i pazienti in attesa di ricovero nei Ps sono al momento oltre 1100; arrivano a 500 in Piemonte, mentre in Lombardia i ricoveri ordinari sono stati sospesi proprio a causa del sovraffollamento.” Dichiara Fabio De Iaco, presidente della Società italiana di medicina di emergenza urgenza (Simeu). Tutte le grandi città del paese registrano un numero di richieste preoccupante, da Genova a Taranto, dopo la notte di Capodanno l’emergenza non è rientrata, anzi. Il picco di influenza da virus respiratorio e Covid sembra non essersi arrestato.

“A livello nazionale – afferma De Iaco all’agenzia Ansa – stiamo registrando una fortissima pressione su tutti i Ps ed in varie regioni sono stati attivati i piani contro il sovraffollamento da parte di ospedali e aziende sanitarie. I piani sono mirati al reperimento di ulteriori posti letto ma, dal momento che i posti letto ospedalieri sono cronicamente insufficienti, in pratica non si può fare altro che sottrarre letti ad altre specialità come ad esempio la chirurgia. Il problema, ovviamente, non si risolve in questo modo. Soprattutto durante queste festività natalizie, avverte il presidente Simeu, stiamo cercando di garantire il servizio, ma ci troviamo in una situazione di difficoltà estrema”.

“A Torino ad esempio – afferma De Iaco – non abbiamo previsto ferie nel periodo natalizio. I medici non bastano e non c’era possibilità di mandarli in ferie. In alcuni casi, si è potuto garantire il riposo almeno per una delle festività, ma nella grande maggioranza i medici a Torino hanno lavorato senza interruzioni in tutto questo periodo. Le ferie, se qualche azienda ospedaliera è riuscita a prevederle -commenta – rappresentano ormai un lusso.  A prevalere, prosegue, sono le patologie respiratorie, soprattutto tra gli anziani: il Covid è in leggera flessione in quest’ultima settimana, mentre l’influenza imperversa, ma sono varie le patologie respiratorie dovute anche ad altri virus”.

Poi aggiunge: “C’è ancora tempo per il vaccino, sia contro l’influenza che il Covid, ed è importante farlo. Dopo la festa della Befana riapriranno infatti le scuole e prevediamo un ulteriore incremento dei casi”.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top