skip to Main Content

The Monday

Settimanale di politica, economia, affari, finanza, cronaca giudiziaria&locale e investigation

il lunedì Video

3 Video

    I dettagli che fanno la differenza

    L'analisi sull'ipotesi di privatizzare il Mercantico

    ‘Sono sciocchezze,’ penseranno molti o alcuni. ‘Non sono questi i problemi della vita,’ commenterebbero volentieri altri.

    Ma anche quelle che molti definiscono sciocchezze, anzi soprattutto quelle cose definite sciocchezze, a livello locale e amministrativo pesano come un macigno nella valutazione generale della gestione della città.

    Non si può guardare il macro nel locale, perché di macro c’è poco anche con le norme tendenti alla federalizzazione delle regioni. Bensì c’è il micro. La micro gestione manageriale della città, la micro economia e la micro assistenza e manutenzione dell’urbanistica.

    Urbanistica che a nostro parere Gaveglio gestisce male o approssimativamente innescando nervoso in molti cittadini.

    E se c’è Pampaloni che dietro il computer fa il lavoro sporco, noi ci chiediamo se il Sindaco cali di concentrazione quando si tratta di viabilità e agibilità del traffico (sono numerosi i casi che hanno come sfondo questo tema) o quando si tratta di manutenzione ad esempio dei lucernari in alcune zone della città.

    Problemi che un ragazzo giovane probabilmente non accusa ma che una signora anziana o una donna o un bambino può risentire.

    Basta un episodio a volte, coadiuvato dalla cattiva gestione del complesso urbano per mettere in serio disagio i residenti della città.

    Gaveglio reputiamo sia intelligente, anche furba, che consiste nell’usare l’intelligenza per scopi meno virtuosi.

    Lasciare un quartiere al buio o un’intera frazione schiava di un traffico appesantito e mal gestito causa lavori in corso non sono facili da giustificare nemmeno per il Sindaco.

     

     

     

    Questo articolo ha 0 commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back To Top