skip to Main Content

The Monday

Settimanale di politica, economia, affari, finanza, cronaca giudiziaria e investigation

il lunedì Video

3 Video

Juve, se Allegri resta, una tifoseria incontentabile

Juve, se Allegri resta, una tifoseria incontentabile

Juve, se Allegri resta, una tifoseria incontentabile.

Quando si è abituati troppo bene, alla fine, chi è artefice di quel bene paga il conto. In questo caso la società della Juventus, che si vede coinvolta in una gogna popolare per aver voluto di nuovo negli ultimi due anni, sulla panchina della Juve Max Allegri, e probabilmente perché l’intenzione di rispettare l’oneroso contratto stipulato con il tecnico non solo non piace ai tifosi – piace sarebbe un termine molto riduttivo – ma li spinge a inveire persino contro la Famiglia Agnelli – Elkann.

Uno scotto, quello della società, che nonostante abbia portato in bacheca negli ultimi undici anni 9 scudetti e aver acquistato i migliori giocatori del calcio europeo, non riesce a far a meno di pagare.

Non sono bastati in questi anni gli acquisti di Tevez, Cristiano Ronaldo, Pogba, Alex Sandro, Pirlo, Higuain ecc…

La tifoseria della Juventus non appena vede scivolare la squadra un paio di gradini più sotto attacca tutto e tutti senza cognizione di causa e senza il minimo riconoscimento per quello che si è costruito e fatto.

I tifosi bianconeri si ritengono non rispettati. Come si faccia a non ritenersi rispettati quando sei tifoso della squadra italiana che in questi anni ha vinto di più e ha messo tra le proprie fila fior fior di campioni. Impossibile da capire.

Una flessione può essere fisiologica. Ricordiamo che per mettere sotto contratto Cristiano Ronaldo e batteria cantante la Juve si è presa una grossa responsabilità in fatto di bilanci. E se lo ha fatto è stato anche per accontentare i tifosi.

Impossibile dunque giustificare la tifoseria bianconera, che sputa nei piatti dove ha mangiato e probabilmente mangerà ancora per moltissimo tempo, forse finché esisterà il calcio.

Impossibile non prendere le difese di una società che si è svenata il portafogli pur di mantenere tra i top club mondiali la propria squadra, il proprio brand e i propri tifosi.

Impossibile dare per scontato che la società liquidi Max Allegri dopo una stagione di cataclismi extra campo, che sicuramente non hanno permesso al tecnico di far esprimere la propria squadra al meglio e di arrivare ai vertici della classifica.

E se il gioco è il solo nodo in gola che i tifosi bianconeri non riescono a sciogliere, si ricordino che fu preso Sarri per accontentarli ma non bastò.

Quindi non possiamo che sentenziare così: “Incontentabili!” 

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top