skip to Main Content

The Monday

Settimanale di politica, economia, affari, finanza, cronaca giudiziaria&locale e investigation

il lunedì Video

3 Video

    La preoccupazione della Giunta è il Dna canino

    La preoccupazione della Giunta è il Dna canino

    18 mila euro, 8 mila investiti nel 2023 e 10 mila nel 2024, per “l’implementazione, tenuta della banca-dati genetici dei cani ed esecuzione delle analisi genetiche,” ovvero il Dna Canino.

    Mentre le attività di Carmagnola vedono scivolare i loro profitti o addirittura chiudere, la giunta comunale investe 18 mila euro per rispondere ad un’esigenza che non ci pare così indispensabile dato che se vi fate un giro per il centro città noterete che la cacca dei cani viene sistematicamente raccolta dai loro padroni subito dopo che la bestiola ha fatto il proprio bisogno.

    L’assunzione del manager per il distretto urbano secondo le nostre impressioni non sta apportando quei benefici tanto attesi e denunciati dall’amministrazione in carica. Sono sempre meno i clienti che investono il loro tempo e i loro soldi acquistando in centro città, preferendo le catene delle grandi distribuzioni, anzi molte attività hanno dovuto abbassare la saracinesca proprio perchè i ricavi non riescono a coprire le spese.

    E in uno scenario che vede le tasse decapitare le imprese pare che il Dna canino sia la priorità di chi è al potere.

    Incentivi pochi, finanziamenti nulli o quasi, assistenza pressochè inefficace. In compenso perseguitiamo i cani come se fossero delle cavie da laboratorio.

    Questo articolo ha 0 commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back To Top