skip to Main Content

The Monday

Settimanale di politica, economia, affari, finanza, cronaca giudiziaria&locale e investigation

il lunedì Video

3 Video

    Malcontento degli elettori PD sotto il post della Schlein sulla festa della Repubblica

    Malcontento degli elettori PD sotto il post della Schlein sulla festa della Repubblica

    Malcontento degli elettori PD sotto il post della Schlein sulla festa della Repubblica

    Malcontento degli elettori PD sotto il post della Schlein sulla festa della Repubblica.

    ‘Sono stata a trovare Iole Mancini a casa sua. Un incontro indimenticabile. Iole ha 103 anni e tanta memoria. Dei suoi tempi da partigiana, dell’arresto di suo marito Ernesto Borghesi, della sua detenzione in uno dei luoghi più terrificanti dell’occupazione tedesca a Roma: la prigione nazista di via Tasso, nella quale fu detenuta e interrogata da Priebke. Ci ha raccontato della crudeltà che ha visto e subito, una violenza che segna a vita, anche dopo la Liberazione. Abbiamo parlato dell’indignazione di fronte a chi nega o vuole riscrivere la storia e dell’impegno che la porta ancora nelle scuole. “È importante, ho ancora tanto da fare”, ci ha detto mostrandoci un disegno che le ha regalato un quindicenne.
    Ecco chi ha fatto la nostra Repubblica, nel coraggio di una scelta di resistenza che ha avuto costi personali altissimi. A noi il compito di prendere il testimone e coltivare e proiettare al futuro i principi e valori di libertà, democrazia e giustizia che l’hanno fondata. Buona festa della Repubblica a tutte e tutti!’
    Schlein ieri pomeriggio ha postato queste parole sul suo profilo facebook, corredate di foto, ma la sua fan base non la perdona e chiede sotto il post di essere concreta nell’attivita politica e di non girare intorno ai fatti, già stufi della condotta politica adottata.
    Gran parte dei commenti ricevuti sotto il post della Neo Segretaria PD fanno intendere che l’elettorato del partito non ci sta. Non comprende il programma di Schlein e chiede a gran voce meno chiacchiere e più fatti: il salario minimo, diritti per i lavoratori, uguglianza, insomma che faccia la sinistra e non che si arrampichi a slogan incomprensibili senza riuscire a convergere verso le esigenze degli elettori ancora fedeli al PD.
     “servono fatti e non chiacchiere,” recita un commento.

    DEVI INCONTRARE I LAVORATORI

    DEVI INCONTRARE LE FAMIGLIE

    DEVI ESSERE CAPACE DI RIPORTARE IN PIAZZA LA GENTE COMUNE
    PIÙ LAVORO
    SALARI PIÙ ALTI
    WELFARE VERO
    PER RDC TI DO UN SUGGERIMENTO…
    TUTTI I PRCETTORI LA MATTINA PER 4 ORE DEVONO PRESENTARSI NEI COMUNI DI RESIDENZA PER FARE LSU.
    NESSUNO AVRÀ DA RIDIRE SE LAVORANO E SE SONO COSTRETTI AD ACCETTARE IL LAVORO OFFERTO NELLE VICINANZE DELLA RESIDENZA.
    BASTA
    PIÙ RESPONSABILITÀ PER TUTTI.” Questo il commento di un altro utente.
    “Vai a incontrare i lavoratori, le famiglie povere, i precari.” Un altro commento contro la Segretaria.
    Per la Schlein, dunque non tira una bella aria, se nemmeno chi mette le proprie speranze politiche nel PD non si sente ripagato nei programmi e nelle attività politiche della leader.

    Questo articolo ha 0 commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back To Top