skip to Main Content

The Monday

Settimanale di politica, economia, affari, finanza, cronaca giudiziaria&locale e investigation

il lunedì Video

3 Video

    Meloni tira dritto, premierato, legge di bilancio e periferie

    Meloni tira dritto, riforma costituzionale, premierato, periferie e legge di bilancio

    Meloni tira dritto, premierato, legge di bilancio e periferie

    Meloni tira dritto, premierato, legge di bilancio e periferie.

    “Sarà – spiega una fonte di governo – un provvedimento ampio.” Dichiarazioni attinenti al Decreto Legge a cui l’esecutivo sta lavorando per quanto concerne il tema delle periferie, su modello delle azioni mosse recentemente a Caivano da parte di Giorgia Meloni e che coinvolgerà i Ministri che erano presenti nel Napoletano.

    Nonostante le tensioni, dunque, il Presidente del Consiglio pare voglia rilanciare, aprendo ad un provvedimento adeguato alla lotta contro la criminalità.

    Domani si riunirà intanto il Cdm, ancora da approvare l’ordine del giorno, per poi mettere sul tavolo la settimana prossima una serie di riforme. Dalla riforma costituzionale al tema dell’immigrazione.

    In Cdm potrebbe essere intavolato, tra l’altro, il discorso (si pensa ad un decreto) per azzoppare l’entrata in vigore delle limitazioni alla circolazione dei veicoli diesel Euro 5 in Piemonte.

    Il governo si dovrà confrontare sull’ipotesi del Premierato, caro all’esecutivo che lamenta la continua instabilità di governo, senza però ancora capire se saranno dimessi i compiti del Presidente della Repubblica, o se manterrà il suo ruolo e il suo potere all’interno del sistema di governo.

    Le altre questioni riguardano il salario minimo, sul quale la Segretaria Dem Elly Schlein sta puntando i piedi e la legge di bilancio, oggetto di contraddizzioni tra il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e il Ministro dell’Economia Giorgetti, che predica prudenza a causa delle poche disponibilità economiche.

    Fonte: Agi

    Questo articolo ha 0 commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back To Top