skip to Main Content

The Monday

Settimanale di politica, economia, affari, finanza, cronaca giudiziaria e investigation

il lunedì Video

3 Video

Sabrina Quaranta, leader del PD offre uno spunto sul body shaming

Quaranta fatta fuori, Il nuovo PD Carmagnolese a ruote motrici comuniste

Sabrina Quaranta, leader del PD offre uno spunto sul body shaming

“Certo, oggi qualcuno mette un cuore sotto la foto della tua cellulite, ma stai sicura che dentro la sua testa si ripete: meno male che io non sono così. Il “coraggio di mostrarsi come si è” che tanto viene celebrato non fa altro che sottolineare il senso di inadeguatezza: se chiami audacia il fatto che qualcuno indossi una minigonna anche se pesa 80, 100, 130 chili, allora stai comunque vagliando quel corpo, lo stai etichettando perché, se c’è bisogno di tutto quel coraggio per palesarsi al mondo, significa che il mondo quel corpo non lo considera accettabile.” Questo il post pubblicato dalla leader del PD Carmagnolese in fatto di accettazione del proprio corpo e dei rapporti con l’ambiente sociale che ci circonda. Uno spunto lucido che non possiamo non ammettere poggia su delle basi logiche.

Il dibattito sull’accettazione di noi stessi e le relative misure che ognuno di noi adotta per dominare tale emozione, è sempre attuale e rimmarrà così sempre. Le ipotesi, ci sentiamo di aggiungere, possono essere soggettive. Ad esempio postare un immagine di sè può voler mettere alla prova l’ambiente che ti circonda. Se l’ambiente ti accetta, ecco che il meccanismo di autoaccettazione accellera e autostima e sicurezza nei propri mezzi aumentano.

Purtroppo nel mondo succede l’incontrario, ovvero anche se vai bene, l’ambiente cerca di destabilizzare la sicurezza che magari ti sei conquistato palmo dopo palmo sulla terra insanguinata.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top