skip to Main Content

The Monday

Settimanale di politica, economia, affari, finanza, cronaca giudiziaria&locale e investigation

il lunedì Video

3 Video

    Salario minimo ai cartotecnici sprovvisti di contratto collettivo e sfruttati

    L'analisi sull'ipotesi di privatizzare il Mercantico

    Salario minimo ai cartotecnici sprovvisti di contratto collettivo e sfruttati

    Visto che è scoppiata la polemica dei salari minimi, gestite i salari minimi per quei settori non governati da un contratto collettivo come i cartotecnici ad esempio.

    Mi pare doveroso che se un uomo o una donna lavora tre turni otto ore più straordinario più il sabato e prende 900 euro al mese debba essere tutelato.

    I cartotecnici non sono tutelati da un contratto collettivo quindi le loro forze fisiche vengono abusate e riabusate, senza un giusto compenso economico. Ecco lì dovete lottare per un salario minimo non dove c’è un contratto collettivo che regolamenta attraverso la mediazione dei sindacati gli stipendi.

    Spesso i cartotecnici non hanno neanche i sindacati quindi l’impresa può agire indisturbata e mettere all’angolo il dipendente. Inoltre aziende così sfruttano i contratti a tempo determinato per poter esercitare pressione e potere sul dipendente costringendolo ad una condizione di schiavitù. Insomma agite dove serve agire non a casaccio rischiando di parametrare i nove euro a scapito di chi guadagna di più o costringendo le aziende a pagare più tasse perché vi ricordo che quello che l’azienda versa lo versa anche allo stato. Più è alto lo stipendio più l’azienda paga in tasse. A meno di deleghe fiscali. Ma se paga più tasse assume di meno no? Mi sembra un’equazione che anche una ranocchia capirebbe

    Questo articolo ha 0 commenti

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back To Top