skip to Main Content

The Monday

Settimanale di politica, economia, affari, finanza, cronaca giudiziaria e investigation

il lunedì Video

3 Video

Una Chiesa ortodossa al posto della Chiesa di Legno, vergogna

Azione contro la demolizione della Chiesetta di Legno

Una Chiesa ortodossa al posto della Chiesa di Legno, vergogna

Una Chiesa ortodossa al posto della Chiesa di Legno, vergogna.

È notizia di ieri che l’Amministrazione Comunale attuale, come già trapelavano alcune fonti giornalistiche dei comuni limitrofi qualche settimana fa, ha acquisito la proprietà della Parrocchia di Salsasio: La Chiesetta di Legno insieme al parcheggio adiacente.

Secondo alcune fonti attendibili – fino a ieri non si conosceva l’intento della Amministrazione sul futuro della Chiesetta di Legno e sul parcheggio pubblico attaccato – pare dovrebbe sorgere una Chiesa Ortodossa.

Qui ci pare d’obbligo aprire il dibattito. Carmagnola, città che ha sempre avuto una forte identità Cristiano Cattolica è giusto che smantelli un pezzo di culto e di storia locale a favore di una Chiesa Ortodossa?

A noi pare indecente e vergognoso che la Giunta Comunale abbia come obiettivo quello di amplificare i luoghi di preghiera Ortodossi a scapito di quelli Cattolici, ma pare ancora più assurdo che a farne le spese sia un piccolo patrimonio culturale identitario di Carmagnola come la Chiesetta di Legno e il centro adiacente che è stato trasformato per svolgere attività come la Caritas.

La trasformazione di una città non deve disconoscere e dimenticare i propri tratti distintivi, i propri lineamenti socio-culturali e religiosi e aggiungiamo anche archittetonici, perchè se pur vero che la Chiesetta di Legno non brilla di lusso e sfarzo, per molti ha rappresentato un luogo dove ci si scambiava rispetto e affetto reciproco accomunati da una forte identità Cristiano Cattolica. Dove la preghiera lavorava in sinergia con lo sport, con attività educative come il catechismo e dove molti hanno anche celebrato le proprie nozze, le proprie cresime, le proprie comunioni e i propri battesimi. Un luogo dove ci si confessava per aver detto una parolaccia, per aver preso in giro un amico o per aver preso un brutto voto a scuola. Un luogo che la maggior parte di noi dovrebbe sentirsi autorizzato a rivendicare come suo senza lasciare che l’Amminisrrazione smonti il nostro passato per costruire un futuro lontano da quello che ci ha sempre unito: Identità Cristiano Cattolica, Carità, Amicizia, Pace, Amore e rispetto del prossimo.

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top